MAIN SITE/SITO PRINCIPALE
Background Image

ATELIER MAGNIFIQUE

“Si viaggia per tornare e avere qualcosa da ricordare!” (Angela Terzani Staude)

by j33tre — News teatro Settembre 2014

CREATIVITA’ DELL’INFANZIA.

Sono alcuni anni ormai che dedichiamo parte della nostra attività e dei nostri progetti all’infanzia. Partiamo da un impulso narrativo per portare i bambini e le bambine ad esplorare e ad ampliare questo stimolo con la loro creatività e con la loro fantasia, tramite la pittura e l’uso creativo di materiali di riciclo. Per questo amiamo costruire pupazzi e scene povere, non perfette ma che proprio in quanto imperfette possano essere completate dalla fantasia del bambino e della bambina.

UNA CASA CHE REGGA NEL TEMPO

Per qualsiasi artista di teatro viaggiare è una parte fondamentale del proprio lavoro ma anche avere una casa lo è altrettanto.

“Si viaggia per tornare e avere qualcosa da ricordare!” (Angela Terzani Staude)

Questa esigenza la sentiamo da tanto ormai. Ma avere una casa ha un costo, non solo a livello economico (e tanto!) ma anche a livello emotivo e progettuale! E’ necessario avere delle fondamenta artistiche su cui poggiare la propria casa, perché questa regga nel tempo.

L’ATELIER MAGNIFIQHE

Quindi, perché una casa proprio ora?

Prima di tutto abbiamo avuto un figlio e un figlio illumina con più chiarore i sentieri oscuri della foresta della mente.

Ed ecco allora Atelier Magnifique; un luogo magico e artistico dove teatro e arte si incontrino per bambini ed adulti.

Un luogo mobile, che si trasformi secondo le esigenze dei progetti realizzati nel nostro atelier.

LO SPAZIO IN MOVIMENTO

Come? Chiederete voi.

Abbiamo pensato di costruire dei semplici cubi in legno, che possano trasformarsi ( sempre in sicurezza e a norma di legge) in palco, sedili o tavolini; ma anche con la possibilità di contenere oggetti e materiali. Inoltre immaginiamo uno spazio che sia dipinto di verde scuro… e quindi? direte voi.

Bene, uno spazio verde scuro permette di essere dipinto con più facilità, variandone i suoi colori e le sue forme ( e il verde scuro ha un costo inferiore rispetto alla pittura nera; invece il bianco a teatro non lo amiamo, va bene per una sala prove, una sala convegni ma impedisce un lavoro di luci e non crea la giusta atmosfera…teatrale)

Immaginiamo inoltre una parte dello spazio interattiva, dove i bambini possano scrivere, dipingere, attaccare … su stimolo di ciò che hanno visto o fatto nell’atelier.

Un luogo in movimento, come in movimento è la fantasia dei bambini e delle bambine!

A MONTEROTONDO?

Perché a Monterotondo?

Perché abitiamo qui, perché abbiamo iniziato già a collaborare in passato con cooperative e scuole, tanto da trasferirvi la nostra sede legale. Inoltre perché a Monterotondo manca una struttura dedicata all’infanzia come la nostra… ( non ce ne vogliano altre associazioni)

UN TERRITORIO GLOBALE

Quindi sarà una realtà territoriale?

Certo, il territorio è fondamentale per costruire un dialogo, avere un pubblico, degli amici che seguano e partecipino attivamente al nostro lavoro.

Vogliamo creare anche un atelier virtuale, dove poter condividere ciò che facciamo nell’atelier reale ma che ci permetta di sperimentare giochi, laboratori, collaborazioni nuove in tutti i sensi arrivando ad un pubblico più vasto. In un mondo ormai globalizzato, crediamo che il territorio non possa limitarsi ad un comune o ad una provincia ma debba allargare le sue braccia, collegandosi ( via internet!) anche a luoghi e persone inaspettate.

SIAMO QUI QUINDI PER PRESENTARE IL NOSTRO ATELIER E PER CHIEDERVI CON FERVORE DI SOSTENERLO CON IL CUORE MA ANCHE ECONOMICAMENTE. PERCHE’ SI REALIZZI ABBIAMO VERAMENTE BISOGNO DELL’AIUTO DI TUTTI! PER CHI NON ABBIA POSSIBILITA' DI DARCI UN CONTRIBUTO ECONOMICO CHIEDIAMO DI INVIARCI UN'EMAIL DI SOSTEGNO E DI APPREZZAMENTO DEL PROGETTO PER POTER PRESENTARCI A FUTURI PARTNER O SPONSOR CON MAGGIORE PESO. SE SIETE INTERESSATI AD AIUTARCI SCRIVETE A INFO@J33TRE.ORG CON AFFETTO J33TRE